INTER CAMPIONE ANCHE IN EUROPA!!!








Condividimi

vota su OKNotizie Fav This With Technorati

Solo a Napoli Il Ciuccio....Vola!!!!!!!!!



Condividimi

vota su OKNotizie Fav This With Technorati
Posted in Etichette: | 0 commenti Link a questo post

Il Barcellona di Guardiola è la storia del Calcio


Il Barcellona è la prima squadra nella storia del calcioa vincere tutti i titoli nazionali ed internazionali per un Club nello stesso anno solare. Non sono riusciti gli argentini dell’Estudiantes a vincere la coppa del Mondo 2009.
Dopo aver vinto Liga, Coppa del Re, Supercoppa di Spagna, Champions League e Supercoppa Europea, il Barcellona si aggiudica anche la Toyota Cup 2009 con una prestazione al di sotto delle aspettative, ma comunque sufficiente a mettere in bacheca il sesto titolo consecutivo.
Tutti si attendono il Barcellona, invece, nel primo tempo è l’Estudiantes a farla da padrona, visto che gli argentini riescono a tenere l’incontro su ritmi bassi contenendo la forza d’urto dei blaugrana. Dopo aver tirato un sospiro di sollievo per l’erroraccio di Xavi, smarcato a tu per tu con Albil da un tacco d’Ibrahimovic, l’Estudiantes trova la rete del vantaggio con Boselli al 37’ bravo ad infilare Valdes con un colpo di testa tra Puyol ed Abidal su traversone dalla sinistra di Veron.
Nella ripresa Guardiola tenta il tutto per tutto inserendo Pedro per Keita sbilanciando il Barcellona in avanti. L’Estudiantes viene schiacciato nella sua area, ma gli spagnoli non riescono a superare il muro alzato dagli avvarsari fino al 89’ quando Pedro con un tocco ravvicinato riporta in parità il risultato.
La sfida si trascina ai supplementari, dove l’Estudiantes è in chiara difficoltà, così, il Barcellona spinge sull’acceleratore trovando il gol della vittoria al 110’ grazie ad un colpo di petto in tuffo di Lionel Messi su traversone dalla trequarti di Dani Alves. Gli argentini sono al tappeto anche se al 119’ Veron su punizione mette i brividi a Valdes sfiorando l’incrocio.
Al triplice fischio esplode la gioia della squadra di Guardiola che entra di diritto nella storia del Calcio.
Federico Mecca



Condividimi

vota su OKNotizie Fav This With Technorati
Posted in Etichette: | 0 commenti Link a questo post

Sportiva? No, grazie. Preferisco essere 'umana'

Un tempo l’espressione ‘essere sportivo’ identificava coloro che riuscivano a vivere la vita con serenità, senza prendersela troppo per un qualcosa che poteva aver arrecato ira. Sono cresciuta con questo insegnamento, ma da oggi so che non sarà più così.

Per me oggi ‘essere sportivo’ ha un nuovo significato: vivere secondo le logiche del business, senza un cuore che faccia ancora battere il mondo dello sport.



Non sono una tifosa accanita, ma proprio non riesco a mandare giù la multa di 2.000 euro comminata al Manfredonia Calcio per non aver disputato la scorsa domenica l’incontro a Barletta.

Qui, però, credo che essere tifosi non c'entri.
Qui entra in gioco una bibbia di leggi e regolamenti che giorno dopo giorno sta erigendo un muro sempre più alto tra lo sport e coloro che lo seguono. Come si può multare una squadra per non aver disputato un incontro dopo che uno dei calciatori è stato raggiunto in campo dalla terribile notizia della morte della moglie e del figlioletto di dieci mesi?

Secondo il regolamento “il rinvio di una gara, quando anche concordato dalle due società, deve essere preventivamente comunicato alla Lega, soggetto organizzatore dell’evento stesso, per la ratifica dell’accordo; che solo nella ricorrenza del predetto adempimento può parlarsi di gara rinviata, dovendosi in caso contrario considerare la stessa come «gara non disputata» con tutte le conseguenze disciplinari”.

Pertanto il giudice ‘sportivo’ per il mancato adempimento delle procedure previste dai regolamenti di Lega ha comminato alla società Manfredonia l’ammenda di 2.000 euro.

Il bello è, si fa per dire, che la società deve essere comunque grata alla Lega per non aver perso la gara a tavolino e per aver avuto solo il rinvio della stessa.

E dopo una settimana trascorsa tra obitori e funerali, con una città affranta dal grave lutto e strettasi attorno alla società in un momento così doloroso, the show must go on. Incredibile pensare che, di fronte a certi tragici avvenimenti, leggi e regolamenti non possano essere superati.

Io, qui in riva al golfo, non posso che sperare di dimenticare in fretta l’insegnamento ricevuto sull’essere sportiva. D’ora in poi preferisco essere umana.

Maria Teresa Valente

Fonte Manfredonia Calcio



Condividimi

vota su OKNotizie Fav This With Technorati
Posted in Etichette: | 2 commenti Link a questo post

Milan Inter 0 4 Scarpini!!!!!!



Condividimi

vota su OKNotizie Fav This With Technorati

Paul Gascoigne



Condividimi

vota su OKNotizie Fav This With Technorati
Posted in Etichette: | 0 commenti Link a questo post

Josè Mourinho ricorda Sir Bobby Robson

La Bbc ha dato la notizia della scomparsa di Sir Robert William Robson, leggenda del calcio inglese, prima calciatore e poi allenatore, selezionatore della nazionale e tecnico di fama mondiale che ha guidato, fra i tanti club di una lunghissima carriera, anche Sporting Lisbona, Porto e Barcellona. Proprio in queste tre società, per cinque anni, ha avuto come collaboratore José Mourinho che ha appreso la notizia della scomparsa al termine dell'allenamento dell'Inter al centro sportivo "Angelo Moratti".
"Non ho parlato con lui negli ultimi due mesi perchè ero in difficoltà - sottolinea a www.inter.it il tecnico nerazzurro -. Ero io in difficoltà perchè non volevo pensare che lui stava finendo, non era quella l'immagine che volevo portare per sempre di Bobby Robson, non era quella la voce che volevo sentire. Volevo, e terrò sempre con me, il Bobby Robson di tutti i giorni, un uomo di straordinaria passione per la vita e per il calcio, con uno straordinario entusiasmo. Bobby Robson è una di quelle persone che non muoiono mai, non tanto per quello che hanno fatto in carriera, per una vittoria in più o in meno, ma per tutto ciò che hanno saputo dare a chi ha avuto, come me, la fortuna di conoscerlo e camminare al suo fianco. Il mio pensiero e il mio abbraccio va a tutti i suoi cari".
Il presidente Moratti e tutta Fc Internazionale si uniscono al cordoglio di José Mourinho e sono vicini alla famiglia di Sir Bobby Robson nel ricordo di uno dei grandi maestri del calcio inglese e mondiale.



Condividimi

vota su OKNotizie Fav This With Technorati
Posted in Etichette: | 0 commenti Link a questo post

Galà Dello Sport premio anche per Marcello Ciofi



Condividimi

vota su OKNotizie Fav This With Technorati
Posted in Etichette: | 0 commenti Link a questo post